Filosofia

AMBIENTE ED ECOSOSTENIBILITA': L'ALBERO

A tutti è noto che il nostro territorio purtroppo è tra i più inquinati d’Europa respiriamo veleno e l’aria avvelenata mette a rischio la salute di tutti

Cosa fare?
1) Promuovere uno stile di vita più sobrio e meno scatenato, consono cioè alla necessità di “respirare”.
2) Controllare le emissioni da parte di chi le produce. Non è tollerabile che chi viola le leggi in materia di inquinamento ambientale possa danneggiare impunemente la comunità. Serve una puntuale e severa applicazione delle regole.
3) Smaltire i veleni che ci sono nell’aria. Pochi sanno che in natura, a tal proposito abbiamo uno strumento formidabile chiamato ALBERO.

L’ALBERO E’ UN “POLMONE”
- nelle foglie avviene la fotosintesi clorofilliana che trasforma l’anidride carbonica in ossigeno e carbonio;
- l’albero trattiene e filtra molti veleni che ci sono nell’aria, come le tristemente note polveri fini;
- Un’ora di attività vegetativa di un albero secolare elimina anidride carbonica in quantità pari a quella prodotta in una giornata da 1.000 metri cubi di volume abitativo;
- L’albero è un depuratore naturale che in dieci ore può filtrare un volume d’aria pari a quello respirato da 800 persone in una giornata di lavoro pesante.

Ogni albero traspira acqua e mantiene il ciclo idrico restituendo all’atmosfera il 60/70% dell’acqua meteorica

Una fila di alberi su entrambi i lati di una strada di grande traffico, riesce a trattenere il 90% delle polveri fini prodotte dalle automobili

la piantumazione è un efficace rimedio anche per l’inquinamento da rumore

Piantare alberi allora è un importante rimedio e un nostro problema

Nelle nostre città e nelle immediate periferie vi sono ancora molte aree che possono essere piantumate.
Le aree verdi che già ci sono andrebbero più curate.
Nelle periferie , dove c’è più spazio si dovrebbero realizzare dei boschi veri e propri, con la funzione di servire da polmone per la città.

Il giardino pubblico, nato come abbellimento della città, assume oggi un significato diverso, una nuova funzione in quanto serve:
- per respirare
- per lo smaltimento delle polveri e dei gas tossici
- per la produzione di ossigeno

IN CONCLUSIONE SERVE PER VIVERE E MIGLIORARE LA QUALITA’ DELLA VITA

Alcuni dati che ci aiutano a comprendere l’importanza dell’albero

Un’ora di attività vegetativa di un albero secolare elimina anidride carbonica in quantità pari a quella prodotta in una giornata da 1.000 metri cubi di volume abitativo.
Un metro quadro di superficie fogliare di un albero,in condizioni ottimali di luminosità,umidità e temperatura,effettua uno scambio gassoso che arriva ai 5.000 litri d'aria.
Se una strada di città non è alberata,ogni litro d'aria può contenere 12.000 particelle di pulviscolo atmosferico; con gli alberi, la stessa strada ha valori molto più bassi da 3.000 a 1.000 particelle per litro d'aria.
Anche il prato verde aiuta a fissare il pulviscolo atmosferico almeno 3 volte più di una superficie non erbosa,ma un albero abbatte e annulla polveri dieci volte più di un prato.
Oltre alla CO2 un albero neutralizza anche sostanze nocive come l'anidride solforosa, il protossido d'azoto, le aldeidi, il benzopirene ed altri gas e vapori tossici in ingenti quantità.
l'albero depura l'aria in maniera naturale, efficace e senza dispendio di energia e quindi senza produrre inquinamenti di altro tipo e irrigarlo non significa sprecare acqua